La vita in alcuni momenti può travolgerti. Emozioni forti, cambiamenti importanti, ritmi frenetici, periodi intensi di lavoro… Tutto può farti “perdere”, tutto può prendere la guida della tua esistenza senza che nemmeno te ne renda conto. Ti ritrovi a vivere, spesso anche efficientemente, tutto quello che arriva senza pensare che qualcosa potrebbe andare diversamente, a volte sentendoti schiacciato, senza via d’uscita.
Per poi svegliarti un giorno e dire “che cosa ho fatto?” o “come sono arrivato a questo punto?” o ancora “perché non l’ho fatto prima?”

E se ti dicessi che tu puoi diventare padrone delle tue emozioni, del tuo spazio e del tuo tempo?
E bada bene, non significa non provare più sensazioni forti, non fare più “errori”, non poter fare più cose in un giorno. Ma significa essere presente a te stesso, a quello che provi e a quello che fai, senza permettere che fattori esterni, pensieri ed emozioni diventino i “che ci posso fare” della tua vita, gli unici piloti delle tue giornate e delle tue scelte. Significa sentire costantemente il contatto con la tua realtà, il tuo io, il tuo corpo. E quando si perde, avere la capacità di tornare rapidamente lì, al centro di te.
No. Non è facile. Ma ti assicuro che non farlo è ancora più complicato.
Si può imparare. Io l’ho imparato. E la vita mi dà spesso la possibilità di “ripassare”. Io che quando avevo qualcosa che non andava, mi sentivo in pieno diritto di trattare male le persone a me vicine, o di giustificare la mia non efficienza a lavoro. “Eh… sto male, con tutti i problemi che ho…” No. Non funziona così. Il mondo non si ferma se stai male. Il mondo non si ferma se sei euforico. Il mondo non si ferma. E tu prima o poi cadi.

Concediti il dolore, ma non la sofferenza

Permettiti di provare l’emozione del dolore, ma non lasciare che sia lui il pensiero che guida la tua vita. Permettiti l’amore, ma non andare sempre alla ricerca dell’euforia dell’innamoramento. Senti, prova, ma rimani ancorato a te e alla tua realtà, senza se e senza ma. E lì sarai consapevole che non ti fa bene trascinare le situazioni più del dovuto, che non ti evita la sofferenza rimandare le cose, che non c’è peggio del vivere in maniera tormentata. Respira. Medita. Impara. Accetta. E sarai abbastanza forte e pronto per vivere finalmente la Tua Vita!

Spread the love