KUNDALINI YOGA

...come insegnato da Yogi Bhajan. Molti di noi identificano lo yoga nello star fermi in una determinata posizione, spesso diffìcile, oppure meditare a gambe incrociate e in silenzio… Niente di più lontano dal Kundalini Yoga! E’ il tipo di yoga ideale per chi vive nella frenesia della vita moderna e deve gestire famiglia, lavoro, bollette, amici, hobby, tempo… Già dalle prime lezioni si possono notare cambiamenti nello stato psicofisico. Pochi mesi di pratica restituiscono freschezza mentale ed un corpo più rilassato e vigile, pronto a sostenere le sfide del quotidiano.

Ciò che accade risvegliando la Kundalini non è cominciare a volare nell'aria, avere visioni, o fare acrobazie. Quando la Kundalini è risvegliata, una persona è super lucida in ogni situazione. Diventa un essere umano consapevole in ogni campo che tocca. Vale per chi vive il quotidiano. Ci permette di sposarci, di avere figli; potete sopportare la pressione della vostra vita, in maniera assolutamente piacevole, e rimanere giovani, belli in salute e capaci di andare avanti. Questo è l'obiettivo. E' un'esperienza di vita molto graduale (giorno dopo giorno). Con tutti i nostri errori e le nostre debolezze possiamo rendere noi stessi in salute, felici e santi. Questo è lo scopo. Yogi Bhajan

PRENOTA LA TUA LEZIONE

Indicazioni generali

Si consiglia di praticare a stomaco vuoto (non aver mangiato da almeno due ore prima della lezione). È preferibile farsi la doccia prima della lezione e aspettare, se è possibile, almeno due ore dopo la lezione stessa per rifarsela.

Cosa indossare e cosa portare

È consigliabile indossare abiti comodi, possibilmente in tessuti naturali (cotone, lino ecc.) che permettano al corpo una traspirazione naturale. Sarebbe opportuno orientarsi verso colori chiari, preferibilmente bianco (il “non colore” che è la sintesi di tutti i colori) per l’effetto che ha sul rilassamento del sistema nervoso.

Si pratica senza scarpe e, se possibile, senza calze, per favorire la piena stimolazione delle terminazioni nervose dei piedi.

Può essere utile (soprattutto nei mesi invernali) portare un plaid.

Presso Essere in Armonia ci sono alcune copertine e dei tappetini a disposizione.

Durante la pratica

Si respira, sia in inspirazione che in espirazione, in linea di massima solo con il naso.

Bisognerebbe tenere gli occhi chiusi (salvo diversa indicazione dell’insegnante).

Bisognerebbe mantenere il silenzio; troveremo il giusto momento per qualsiasi commento o osservazione.

Non si dovrebbe mai eccedere né nella pigrizia né nello sforzo.

Precauzioni

Non ci sono restrizioni alla pratica dello Yoga, ma si deve aver cura di avvisare l’insegnante qualora ci siano problemi di qualsiasi natura. Praticare Kundalini Yoga seguendo le indicazioni di insegnanti preparati non presenta alcun pericolo. Gli insegnamenti di Yogi Bhajan che noi condividiamo portano ad un risveglio dell’energia kundalini graduale e sicuro. Tale pratica permette all’individuo inteso nel suo complesso di riuscire a gestire l’energia senza che questa lo travolga.

Cosa mi può dare lo Yoga?

Attraverso la pratica di questa disciplina si può ottenere un corpo sano, sviluppare una mente equilibrata e ridurre lo stress. Lo Yoga non cambia la vita intorno a noi ma modifica il nostro modo di rapportarci ad essa.

Cosa rende il Kundalini Yoga così efficace?

Il Kundalini Yoga è conosciuto come lo “yoga degli angoli e dei triangoli”. L’uso di angoli particolari nelle posizioni di questa disciplina, il controllo del respiro, il tenere alcune mudra e la recitazione dei mantra sono le ragioni principali dell’efficacia delle tecniche di Kundalini Yoga. Certe angolazioni favoriscono la secrezione delle ghiandole: quando ci si rilassa dopo una tecnica le secrezioni ghiandolari che sono state stimolate hanno l’opportunità di circolare liberamente. Il risultato è un sistema ghiandolare bilanciato che ha un effetto dimostrato sulla stabilità emotiva attraverso la chimica del nostro corpo.

Posso partecipare ad una lezione di Yoga con persone più esperte?

Assolutamente si. Il Kundalini Yoga è efficace per studenti di ogni livello ed esperienza poiché è il praticante a sperimentare e vivere ogni singola tecnica secondo le proprie caratteristiche, limiti o qualità.

In cosa il Kundalini Yoga è diverso dagli altri tipi di Yoga?

Negli ultimi anni il proliferare, anche e soprattutto sull’onda della moda new age, di corsi di yoga “qualcosa” ha generato in chi vuole avvicinarsi per la prima volta allo Yoga molta confusione.

Il Kundalini Yoga contiene gli elementi di tutte le forme di Yoga. Comprende esercizi fisici (asana), meditazione, tecniche di respirazione (pranayama), recitazione di mantra, mudra (gesti) e bhand (contrazioni).

E’ insegnato in precise sequenze di esercizi (kriya) ed è praticato nella sua forma pura e completa. L’insegnante non inventa di volta in volta una posizione o una sequenza, ma si limita a condividere con la classe la propria esperienza salvaguardando la purezza degli insegnamenti ricevuti. Questa è la garanzia dell’efficacia del lavoro che viene svolto: gli almeno 4.000 anni in cui nelle condizioni più diverse milioni di praticanti, in ogni epoca ed in ogni contesto, hanno ottenuto dei risultati tangibili sono certamente il miglior banco di prova cui si può fare riferimento.

C’è un periodo dell’anno migliore per cominciare?

Il periodo migliore per provare e/o cominciare a praticare è quando ci sentiamo di farlo! Non esiste controindicazione alcuna ad unirsi ad una classe che già pratica insieme da un po’ di tempo.

images

Quanto spesso dovrei praticare?

L’ideale sarebbe praticare quotidianamente (anche pochi minuti al giorno possono fare una gran lavoro). La costanza porta sempre al progresso personale. Per questa ragione si può praticare quanto si vuole: già due o tre volte alla settimana permettono di raggiungere risultati notevoli. Molte persone che si avvicinano per la prima volta a questa disciplina, spinte dai benefici che sperimentano in prima persona, vogliono praticare sempre più spesso!

Devo essere ben allenato o flessibile per praticare Yoga?

Non è richiesto di essere un atleta professionista né di essere un mago del contorsionismo; la partecipazione alle tecniche deve avvenire nell’assoluto rispetto dei propri tempi e delle caratteristiche di sé (ogni sforzo, fisico o mentale, va calibrato in base alle proprie possibilità del momento).

Chi è Yogi Bhajan?

Yogi Bhajan è il Maestro indiano che per primo ha deciso di divulgare in occidente la scienza, fino ad allora segreta, del Kundalini Yoga così come ora viene insegnato nei Centri che si rifanno ai suoi insegnamenti.

Cosa sono i chakra?

I chakra sono dei centri di energia; quelli principali sono sette (situati lungo l'asse centrale del corpo), mentre un ottavo, come indica Yogi Bhajan nei suoi insegnamenti, è rappresentato dal campo magnetico.

Cos'è un'asana?

Un'Asana è una postura o una posizione utilizzata nello yoga.

Cos'è il pranayama?

Il pranayama è il controllo e l'estensione del respiro, ma più profondamente è la capacità di controllare quell'energia sottile contenuta non solo nel respiro, ma anche nell'aria, nell'acqua, negli alimenti. E' il soffio vitale.

Cosa sono i mudra?

I (le) mudra sono particolari posizioni delle mani mai casuali. Gli antichi Yogi realizzarono che ad ogni zona della mano corrispondevano delle specifiche aree del corpo e del cervello. Allo stesso modo ogni zona della mano rappresenta diverse emozioni ed atteggiamenti. Incrociare le mani, allungarle, piegarle, toccare le dita in modo specifico sono tecniche yogiche per mettere in comunicazione corpo e mente.

Cos’è un mantra?

Un mantra è una sillaba, parola o frase in una delle lingue sacre (come il sanscrito o il gurumuk) che eleva o modifica la consapevolezza attraverso il significato, il suono, il ritmo, la tonalità ed anche la riflessologia della lingua su punti precisi del nostro palato.

Perché alcuni praticanti e/o insegnanti hanno due nomi?

Chiunque (non solo gli insegnanti) può richiedere ed avere il proprio “nome spirituale”. Si tratta di un nome la cui traduzione rappresenta il più alto obiettivo, il nome del destino della persona.

Il “nome spirituale” è come un mantra personale. Finché era in vita era lo stesso Yogi Bhajan ad assegnarli, compito che ora è svolto (seguendo gli insegnamenti ricevuti) da una delle sue più strette collaboratrici, Nirinjan Kaur. Essere in Armonia è a disposizione per farvi avere il vostro nome spirituale e, una volta arrivato, lo festeggeremo insieme!

“…Voi tutti avete dei soprannomi che vi sono stati dati da amici dato che vi conoscono. E quello che noi facciamo è considerare ciò che è il vostro passato, calcolare il vostro destino e darvi un nome che è un obiettivo, un nome spirituale. Questo è il viaggio che dovete compiere…” Yogi Bhajan

I Mantra di Apertura e Chiusura

Ogni sessione di Kundalini Yoga, che si tratti di una lezione o della pratica individuale, viene introdotta dalla recitazione di alcuni mantra che si recitano nella Posizione Facile: con la schiena ben diritta, il mento in dentro e indietro e le mani giunte davanti al petto.

Mantra di apertura

ONG NAMO GURU DEV NAMO si ripete tre volte.

Traduzione: mi inchino (Namo) all’energia creativa (Ong), mi inchino (Namo) alla saggezza (Guru) sottile (Dev)

AAD GUREH NAMEH JUGAAD GUREH NAMEH SAT GUREH NAMEH SIRI GURU DEVEH NAMEH si ripete tre volte, ma è facoltativo e può anche essere vibrato solo una volta.

Traduzione: mi inchino (Nameh) alla Saggezza (Gureh), che era all’inizio (Aad), mi inchino (Nameh) alla Saggezza (Gureh) che esiste attraverso ogni era (Jugaad), mi inchino (Nameh) alla vera (Sat) Saggezza (Gureh), mi inchino (Nameh) alla grande (Siri) Divina (Deveh) Saggezza (Gureh)

Mantra di chiusura

SAT NAM si ripete tre volte. (SAAAAAAT lungo, NAAM corto)

traduzione: la Verità è la mia identità

Spesso prima del Mantra Finale si vibra in coro:

May the long time sun shine upon you, all love surround you, and the pure light within you, guide your way on
Che il Sole ti illumini sempre, l’Amore ti circondi e la Pura Luce dentro di Te guidi il Tuo Cammino.

Il Kundalini Yoga non è lo yoga che si pratica in solitudine in cima a una montagna e fuori dalla realtà, è stato insegnato per la gente che lavora, che ha una famiglia e che è sottoposta agli stress di ogni giorno...   YB

Il Kundalini Yoga non è lo yoga che si pratica in solitudine in cima a una montagna e fuori dalla realtà, è stato insegnato per la gente che lavora, che ha una famiglia e che è sottoposta agli stress di ogni giorno...   YB
Spread the love