Quando ci sentiamo amati, in qualche modo, ci sentiamo invincibili, abbiamo la sensazione che tutto sia possibile, e che anche i problemi più complessi, siano più risolvibili. Gli stessi problemi, spesso, ci appaiono insormontabili se non abbiamo una persona al nostro fianco, se non ci sentiamo amati; li affrontiamo perché dobbiamo, ma ci sembra di dover investire il triplo delle forze, del tempo e delle energie. Un’importante perdita di forza, la più grande a mio avviso, c’è quando viene a mancare un genitore, o un nonno, o un familiare speciale per noi. Anche se siamo adulti e indipendenti, anche se quella persona non si prendeva cura di noi, perché malata o anziana, il mondo ci crolla addosso. Il nostro primo chakra (la nostra sicurezza e il nostro senso di sopravvivenza) vacilla. Quello da cui si è costretti a staccarsi (ma solo fisicamente) è la sicurezza di quell’amore, una parte di noi. Cosa simile succede, in maniera meno forte e profonda, quando una relazione affettiva finisce. Di colpo ci si ritrova faccia a faccia con la propria realtà. L’atteggiamento comune è guardare quello che non c’è più, e raramente ci si impegna a sentire quello che c’è ancora: l’amore che proviamo noi. Finisce la relazione, ma i sentimenti che nutriamo per l’altro non possono essere sottratti da nessuno. E sono comunque luminosi, importanti e sacri. Potrebbero essere un punto di forza e di partenza per affrontare la tristezza ed il dolore del momento e la successiva tappa della propria vita.

Ma ora proviamo per un attimo a pensare a questa forza dell’amore… A questa “sicurezza incosciente“, di cui a volte si ha paura, perché immensa… Pensiamo a quando siamo venuti al mondo o a quando ci innamoriamo, o ancora a quando diamo vita, diventando mamma o papà… Cosa c’è dietro a questo amore? Garanzie? Ricompense? Assenza di difficoltà? Stabilità? Programmi da seguire? Fiducia e fede. Si è completamente aperti a tutte le possibilità dell’Universo. Tutto può accadere, tutto è giusto, tutto è tutto. L’amore che proviamo nei confronti di qualcuno è carico della nostra pura essenza, ed è la nostra più alta qualità di forza e coraggio.

Appurato che sentirsi amati può dare un senso di forza; appurato che l’amore che si prova per qualcuno è carico di potere e fiducia… Perché non torniamo a prenderci cura dell’amore per noi stessi? Lì è nascosta la nostra forza. Lì tutto può essere. E da lì si può partire verso qualsiasi destinazione. Non è necessario cercare l’amore al di fuori di noi, in giro per il mondo, o implicandosi nelle più variegate relazioni. La nostra più grande forza è già nostra!

Il tuo cuore non deve aprirsi agli altri. Il tuo cuore deve aprirsi a te. Yogi Bhajan

Tutto il coraggio che ci serve è già in noi. Spesso lo si riscopre in momenti disperati, in cui la nostra mente scappa, rifugiandosi all’esterno, o preme per cercare soluzioni o per reagire. Ma se si ha fiducia in quel dolore, se si vive a pieno, si arriva a toccare il vero amore. E da lì si può ripartire. Sempre.

 

 

Spread the love